Portale di informazione turistica
Assessorato al Turismo e Promozione dell’Immagine
del Comune dell’Aquila

Seguici
Follow Us
GO UP
Image Alt

Chiesa di San Pietro a Coppito

San Pietro a Coppito

La chiesa di San Pietro a Coppito, costruita nel 1257, ha oggi recuperato l’originaria facciata dopo il restauro in seguito al sisma del 2009. La chiesa è posta in posizione elevata, a coronamento di un’ampia piazzetta immersa nel centro storico dell’Aquila, in una delle zone più caratteristiche e suggestive della città. La scenografia della piazza è completata da una vasca a pianta dodecagonale con fregio di un’aquila, simbolo della città, e fontanile sovrastante. Una gradinata, situata in posizione asimmetrica rispetto alla piazza, porta al piano rialzato, con funzione di sagrato, su cui si staglia la chiesa. La facciata, rivestita in pietra bianca, si presenta divisa orizzontalmente con cornice marcapiano e spartita verticalmente da lesene. Il coronamento orizzontale è costituito di arcatelle cieche a sesto acuto poggiate su elementi zoomorfi. Il portale, ricco di notevoli motivi ornamentali in bassorilievo, è affiancato da due leoni in pietra di epoca romana, probabilmente provenienti dalla antica città di Amiternum di cui il leone era il simbolo, posti a protezione dell’ingresso. Al di sopra del portale si staglia una finestra circolare, un tempo ornata da raggiera ed oggi invetriata. Di particolare interesse è il portale ogivale di stile borgognone posto sul fianco sinistro con la muratura in opus aquilanum e, soprattutto, la torre campanaria a forma ottagonale, del tutto analoga a quella della Basilica di Santa Maria di Collemaggio, con scala a chiocciola all’interno, ricostruita nella seconda metà del XV secolo con l’ausilio di mastri lombardi e comacini. La torre campanaria risalente al 1280 accoglie le nuove campane realizzate nel 2018 dalle storiche fonderie di Agnone del Molise. L’interno con il restauro è ritornato alla semplicità originale, risultando bianco e monacale.

San Pietro a Coppito

The church of San Pietro a Coppito, built in 1257, has now recovered its original façade after the restoration following the earthquake of 2009. The church is set in an elevated position, crowning a large square surrounded by the historical centre of L’Aquila, in one of the most characteristic and suggestive areas of the city. The scenography of the square is completed by a pool with a dodecagonal shape with a fountain above it and an eagle (symbol of the city) depicted on it.  A staircase, situated in an asymmetrical position with respect to the square, leads to the mezzanine floor, with the function of forecourt, on which stands the church. The façade, covered in white stone, is divided horizontally with a marcapian frame and divided vertically by pilasters. The horizontal crowning consists of blind arcatelle  resting on zoomorphic elements. The portal, rich of remarkable ornamental motifs in bas-relief, is flanked by two lions in stone of Roman times, probably coming from the ancient city of Amiternum of which the lion was the symbol, placed to protect the entrance. There is a circular window above the portal  a circular window which was once adorned with a radial and is now glazed. Of particular interest are the ogival style Burgundian portal placed on the left side with the wall in opus aquilanum and, above all, the octagonal bell tower completely similar to that of the Basilica of Santa Maria di Collemaggio, with a spiral staircase inside, rebuilt in the second half of the fifteenth century with the help of Lombard and Comacini masters. The bell tower which dates  back to 1280 houses the new bells made in 2018 by the historic foundries of Agnone del Molise.  With the restoration, the interior has returned to its original simplicity; monastic and white.

X