Portale di informazione turistica
Assessorato al Turismo e Promozione dell’Immagine
del Comune dell’Aquila

Seguici
Follow Us
GO UP

Gran Sasso d’Italia

“Il gigante dormiente” per Gabriele D’Annunzio, il Gran Sasso è la montagna simbolo per gli abruzzesi. Visibile da gran parte della regione, la catena montana del Gran Sasso presenta una conformazione dai caratteri dolomitici . I calcari e le dolomie argento, da cui è formata, conferiscono alla montagna un aspetto maestoso, vette di falesia argento con pareti altissime e verticali che cercano il cielo come una cattedrale gotica della natura. Questa morfologia unica non è riscontrabile in nessun altro settore dell’Appennino. I romani consideravano il Gran Sasso l’ombelico del mondo, per la sua posizione centrale e dominate tra i mari Adriatico e Tirreno. Dall’Aquila si può raggiungere il Gran Sasso in automobile o bus. A poco più di 10km si trova la località di Fonte Cerreto, stazione della funivia che consente l’accesso in alta quota ad uno dei luoghi più suggestivi dell’intera catena: Campo Imperatore. Dotato di stazione sciistica, Osservatorio astronomico e Giardino botanico, Campo Imperatore è il più vasto altipiano dell’Appennino. Sede di numerose produzioni cinematografiche e set fotografici di prestigio internazionale, l’altopiano, detto “piana”, di Campo Imperatore è una delle esperienze turistiche più suggestive d’Abruzzo. In estate la piana si popola di armenti e cavalli. Tra i cespugli corre la fauna selvatica, sui declivi si arrampicano i camosci (animale simbolo del Parco Gran Sasso e Monti della Laga) e in cielo volano le aquile insieme ai parapendii a osservare le migliaia di turisti e sportivi che visitano questo luogo incantato. In inverno, la piana imbiancata si macchia del veloce colore dei branchi di animali selvatici che corrono liberi, mentre sulle montagne gli sportivi si godono paesaggi suggestivi nella pratica di tutti gli sport Outdoor.

Il Gran Sasso d’Italia è il gruppo montuoso dell’Appennino Centrale più elevato dell’Italia peninsulare. La catena montuosa è inclusa nel territorio della regione Abruzzo, compresa fra le province di Teramo e  L’Aquila e, per una piccola porzione, in quella di Pescara. Distante circa 120 Km dal Mar Tirreno e una cinquantina di chilometri dal Mare Adriatico ha una estensione di circa 40 Km. La natura calcarea delle rocce favorisce la presenza di fenomeni carsici come doline, inghiottitoi, conche, grotte, gole e forre scavate dalle acque. Il Gran Sasso è area protetta che ricade nel Parco Gran Sasso e Monti della Laga.

Culmina a 2912 m nella vetta occidentale del Corno Grande. Orograficamente è costituito da due catene pressoché parallele orientate all’incirca da Ovest a Est, riunite nella parte centrale da rilievi trasversali, tra i quali si aprono le conche del Venacquaro e di Campo Pericoli. A Est si allarga il vasto piano di Campo Imperatore. La catena meridionale, la più lunga, ha inizio a 1299 m sul Passo delle Capannelle nella zona sorgentifera del fiume Vomano e rapidamente s’innalza ai 2132 m del Monte San Franco, proseguendo poi per il Monte Ienca (2208 m), il Monte Portella (2385 m), il Monte della Scindarella (2233 m), il Monte Bolza (1904 m), fino a discendere a 918 m alla Forca di Penne. La catena settentrionale ha inizio a ca. 1750 m presso le sorgenti del fiume Vomano, dominate dal Monte Corvo (2623 m), e prosegue con il Pizzo d’Intermesoli (2635 m), il Corno Grande (2912 m), il Corno Piccolo (2655 m), il Monte Aquila (2498 m), il Monte Camicia (2564 m), il Monte Siella (2027 m), il Monte Guardiola (1828 m), fino a congiungersi con la catena meridionale nella zona del Monte Cappucciata (1802 m). Il Calderone, piccolo ghiacciaio di circo, è l’unico ghiacciaio dell’Appennino.

INFO UTILI

A gestire la stazione di Campo Imperatore è il CTGS S.p.a. ( Centro turistico del Gran Sasso) azienda municipalizzata nata nel 1934 e Società per Azioni dal 2000 ha come azionista di riferimento il Comune di L’Aquila. Da oltre 80 anni gestisce stazione sciistica di Campo imperatore.

Loc. Fonte Cerreto

LE VETTE

Corno Grande, Vetta Occidentale (m 2912)
Corno Grande, Vetta Orientale (m 2903)
Corno Grande, Vetta Centrale (m 2893)
Corno Grande, Torrione Cambi (m 2875)
Corno Piccolo (m 2655)
Pizzo Intermesoli, Vetta (m 2635)
Monte Corvo (m 2623)
Monte Camicia (m 2564)
Monte Prena (m 2561)
Pizzo Cefalone (m 2533)
Monte Aquila (m 2494)
Pizzo Intermesoli, Vetta Settentrionale (m 2483)
Monte Infornace (m 2469)
Cima delle Malecoste (m 2444)
Monte Portella (m 2385)
Monte Brancastello (m 2385)
Torri Casanova (m 2362)
Monte Camarda (m 2332)
Monte Tremoggia (m 2331)
Picco Pio XI (m 2282)
Monte della Scindarella (m 2233)
Monte Brancastello, Anticima Orientale (m 2230)
Pizzo S. Gabriele (m 2214)
Monte Ienca (m 2208)
Monte S. Franco (m 2132)
Monte Siella (m 2027)

LA MIA L'AQUILA - I VOSTRI CONTRIBUTI

Da visitare nei dintorni

X