Portale di informazione turistica
Assessorato al Turismo e Promozione dell’Immagine
del Comune dell’Aquila

Seguici
Follow Us
GO UP
Image Alt

Palazzo CRICCHI

Palazzo Cricchi (talvolta citato come Palazzo Cricchi Ciuffini Volpe) risale al XVII secolo.

Venne edificato su una preesistenza rinascimentale suddivisa in due distinti corpi di fabbrica, posti a quote differenti; le due strutture vennero unificate in seguito ed il palazzo fu rinnovato esternamente con i caratteri dell’architettura neorinascimentale, mentre internamente mantiene un impianto seicentesco.

Danneggiato dal sisma del 2009, l’edificio è stato poi restaurato tra il 2013 ed il 2016.

Il palazzo è situato nell’isolato posto tra corso Vittorio Emanuele II ad est, via Leosini a nord, piazza Santa Maria Paganica ad ovest e via Altonati a sud. La facciata principale è quella che si affaccia sul corso, il principale asse del centro storico dell’Aquila. La facciata, che guarda la chiesa capoquarto di Santa Maria Paganica, era monopolizzata dalle residenze delle famiglie dei Carli — storicamente insediati nell’adiacente palazzo Carli Benedetti — dei Cappa e dei Franchi.

Particolare importanza è riservata ad un’edicola posta sulla parete nord del palazzo, all’angolo tra corso Vittorio Emanuele II e via Leosini, all’interno della quale è presente un affresco seicentesco. Il dipinto, di origine anonima e raffigurante San Cristoforo con Gesù Bambino che sorregge un globo terrestre, si inserisce all’interno della tradizione che vede il Santo come patrono dei viandanti.

L’interno presenta ulteriori volte affrescate ed apparati decorativi settecenteschi..

TUTTI GLI EVENTI QUI

agosto

Nessun evento

Da visitare nei dintorni

X