Portale di informazione turistica
Assessorato al Turismo e Promozione dell’Immagine
del Comune dell’Aquila

Seguici
Follow Us
GO UP

Verso Amiternum

Price
Scroll down

Verso Amiternum

per person

Sulle tracce della storia, nella parte ovest della città, si arriva a Amiternum antico insediamento sabino. Un’area intrisa di storia, ma anche tratteggiata da una natura maestosa che ospita uno dei campi da golf più caratteristici d’Abruzzo e il borgo antico di Preturo, meta di viaggiatori e luogo di scambi commerciali a ridosso del confine con il Lazio.

Da non perdere

La zona archeologica

La zona archeologica composta dall’anfiteatro, il teatro di età augustea, i re-sti delle terme e dell’acquedotto (I secolo d.c.), la villa con mosaici e affreschi di età tardo imperiale (tra il III-V secolo d.c.).

La passeggiata alla Madonnella

La passeggiata fino alla chiesetta della Madonnella di Preturo da dove, a 750 metri di altitudine, si può ammirare tutta la vallata.

Il campo da golf

Il campo da golf di Santi di Preturo da scoprire con una piacevole passeggiata sul crinale della montagna

Preturo

Il nome del paese, comune autonomo fino al 1927, deriva da Pretorio, il luogo dove nell’antichità si amministrava la giustizia per la città sabina di Amiternum, che sorgeva nei pressi del centro abitato. l territorio di Preturo è costituito dalle frazioni di Cese di Preturo, San Marco,  Casaline , Colle Preturo, Menzano, Pozza, Santi di Preturo. Tra le bellezze del territorio di Preturo va segnalato il palazzo dei Marchesi Quinzi a Cese, la Chiesa di San Pietro Apostolo a Preturo di stampo romanico con campanile a vela. All’interno della chiesa sono presenti due cappelle, una delle quali dedicate a San Pietro. Palazzo Spaventa risalente al XVII secolo di architettura manierista dotato di un magnifico portale marmoreo, da cui pare siano state sottratte due sculture leonine. Oggi al Getty Museum di Malibù.

In prossimità del paese c’è l’Aeroporto dei Parchi anche detto Aeroporto di Preturo, una struttura che accoglie velivoli civili e emergenza come Canader e 118, è stato l’aeroporto di riferimento durante il G8 che si è svolto all’Aquila nel 2009 (anno del terremoto).

San Donato Golf

Immerso nella valle del piccolo borgo di Santi di Preturo, il campo da golf è stato completato e aperto al gioco nel marzo 2005. Il tracciato di montagna è stato progettato da Peter McEvoy e Craig Cooke, che hanno dedicato una cura particolare al rispetto del territorio e della natura circostante. Una peculiarità del campo è, infatti, la montagna che fa da quinta naturale e la profondità permette sempre di seguire con facilità il volo della palla. Le buche sono molto particolari anche se non troppo lunghe, con un laghetto e alcuni ruscelli. I green sono mossi e di difficile lettura. Molti bunker insidiosi completano le caratteristiche del campo. Divertente su questo tracciato godere oltre che delle gioie del golf anche della piacevole sensazione di una passeggiata tra le montagne dell’Appennino Abruzzese, contornati dai boschi di conifere e con la vista sugli scorci più suggestivi del Massiccio del Gran Sasso.

Gli scavi di Amiternum

La zona archeologica di Preturo è costituita dal vasta area di resti dell’antica città sabina di Amiternum. L’Anfiteatro, il teatro di età augustea, i resti delle terme e dell’acquedotto  (I secolo d.c.), la villa con mosaici e affreschi di età tardo imperiale (tra il III-V secolo d.c.).  Il teatro, di cui rimangono la parte inferiore della cavea, orchestra e scena, fu costruito in età augustea ed ospitava circa 2000 spettatori. L’anfiteatro, di cui restano le 48 arcate su due piani che ne delimitano il perimetro, fu realizzato verso la metà del I secolo d.C. e poteva contenere fino a 6000 spettatori.

Da visitare nei dintorni

X