Portale di informazione turistica
Assessorato al Turismo e Promozione dell’Immagine
del Comune dell’Aquila

Seguici
Follow Us
GO UP

Scienza e conoscenza

Price
Scroll down

Scienza e conoscenza

per person

L’Aquila è una vera e propria città della conoscenza, in cui prima del terremoto del 2009 l’Università degli Studi rappresentava il terzo pilastro dell’economia cittadina, una realtà giunta al mezzo secolo di vita, con le numerose e prestigiose facoltà dall’ambito letterario, a quello economico, a quello scientifico medico e ingegneristico.

Alla storica Università si affiancano il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso (LNGS) e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) , che portano sul territorio le più brillanti menti e progetti scientifici internazionali, ma anche un consistente indotto di visitatori e di persone legate alle attività di ricerca.

Dopo il sisma il panorama ha avuto un nuovo impulso grazie al ruolo di un centro di ricerca internazionale come il Gran Sasso Science Institute (Gssi). Tra i numerosi riconoscimenti al Gssi, anche quello della prestigiosa rivista Nature che, nella lista degli studiosi che hanno maggiormente contribuito alla Scienza, e fra i primi 10 personaggi del 2018 ha messo Marica Branchesi, astrofisica ricercatrice al Gran Sasso Science Institute (GSSI),. Branchesi ha partecipato al progetto LIGO-VIRGO per l’identificazione delle onde gravitazionali, basato sul funzionamento congiunto dei 3 interferometri situati in America e in Italia. Infatti nel 2017 la città dell’Aquila ha ricevuto “un pezzo” di Premio Nobel. Tra i vincitori del Nobel, il fisico sperimentale Barry Barish, professore emerito al California Institute of Technology e membro del Comitato Scientifico del GSSI. Tra i firmatari dell’articolo sulla scoperta delle onde gravitazionali pubblicato su Physical Review Letters ci sono il rettore Eugenio Coccia e docenti, ricercatori e allievi del GSSI: Lorenzo Aiello, Viviana Fafone, Matteo Lorenzini, Akshat Singhal, Shubhanshu Tiwari, Imran Khan, Gang Wang, Marica Branchesi e Jan Harms del GSSI.

L’Aquila conferma la sua vocazione di ricerca anche per la realizzazione del Tunnel intelligente dei Sottoservizi, per la Sperimentazione della connessione 5G, insieme a sole altre quattro città italiane, la presenza dell’Osservatorio Astronomico d’Abruzzo. L’Aquila è anche nel novero dei 12 capoluoghi italiani a ospitare Sharper, la notte dei ricercatori.

L’Aquila a pieno titolo, come sede di importanti ricerche, esperimenti e eventi scientifici, è una città di scienza e conoscenza.

Science and knowledge

L’Aquila is truly a city of knowledge. Before the earthquake of 2009 the University of L’Aquila represented the third pillar of the city’s economy, an achievement which the University reached after half a century of being established, with its numerous and prestigious faculties ranging from literary, economic, medical and engineering science.

Alongside the historical University, there is the National Laboratory of Gran Sasso (LNGS) and the National Institute of Nuclear Physics (INFN), which attract the most brilliant minds and international scientific projects to the territory as well as a large number of visitors and people associated with research activities.

After the earthquake the territory was given new motivation thanks to the international research centre the Gran Sasso Science Institute (Gssi).  Among the numerous awards presented to the Gssi, in 2018 Marica Branchesi, Astrophysics researcher at the Gran Sasso Science Institute (GSSI) was placed among the top 10  in the list of scholars who contributed most to Science by the prestigious journal Nature.  Branchesi participated in the LIGO-VIRGO project for the identification of gravitational waves, based on the joint operation of the 3 interferometers located in America and Italy. In fact in 2017 the city of L’Aquila received a “piece” of the Nobel Prize. The experimental physicist Barry Barish, professor emeritus at the California Institute of Technology and member of the GSSI Scientific Committee, is among the winners of the Nobel prize. Among those who signed the article on the discovery of gravitational waves published in physical Review letters are the rector Eugenio Coccia and teachers, researchers and students of GSSI: Lorenzo Aiello, Viviana Fafone, Matteo Lorenzini, Akshat Singhal, Shubhanshu Tiwari, Imran Khan, Gang Wang, Marian Branchesi and Jan Harms of the GSSI.

L’Aquila confirms its commitment to research also through the creation of the intelligent Tunnel of the sub-services, for the experimentation of the 5G connection, together with only four other Italian cities, the presence of the Astronomical Observatory of Abruzzo. L’Aquila is also among the 12 Italian capitals hosting Sharper, the night of the researchers.

L’Aquila is a fully-fledged place of important research, experiments and scientific events and  is a city of science and knowledge.

https://youtu.be/eGEajchfpzw

https://youtu.be/pHrYrimM01g

  • Included
    Personal Guide
    Transportation/Car
    Typical Souvenir
  • Not Included
    Accommondation
    All Museum Tickets
    Meals
1
Università dell'Aquila
2
Gran Sasso Science Institute
3
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
4
Osservatorio astronomico d'Abruzzo
5
Tunnel intelligente dei Sottoservizi

Tour Location

X