Portale di informazione turistica
Assessorato al Turismo e Promozione dell’Immagine
del Comune dell’Aquila

Seguici
Follow Us
GO UP
Image Alt

Chiesa di Cristo Re

La chiesa di Cristo Re è situata lungo viale Francesco Crispi, nei pressi dei giardini della Villa comunale dell’Aquila, nel quarto di San Giorgio, quasi di fronte al viale di Collemaggio e in asse con l’omonima basilica, a completamento di un contesto fortemente caratterizzato dal progetto “La grande Aquila”, con ville in stile liberty e palazzi d’epoca fascista, come l’adiacente Casa della Giovane Italiana (ora sede del Gran Sasso Science Institute)

Il progetto, redatto nel 1933, è firmato dall’architetto giuliano Alberto Riccoboni, Soprintendente ai monumenti dell’epoca, che inizialmente propose un edificio dallo stile neoromanico e poi virò verso un’architettura più marcatamente razionalista. Il tema di facciata è mutuato da quello rinascimentale della Basilica di San Bernardino: una parete articolata, tre ordini orizzontali per tre partizioni verticali, fascia sopra il portale a lunetta e sotto protiro timpanato. All’interno della Chiesa, al centro dell’abside, è collocata una maestosa statua in bronzo di circa 4 metri raffigurante Cristo Re: la statua fu donata alla città da Benito Mussolini, che ne commissionò la realizzazione all’artista Ulderico Conti per una somma di 30.000 lire. Fallito il tentativo di portarla sul Gran Sasso per collocarla sulla vetta del Corno Grande, l’opera venne destinata alla Chiesa.

La Chiesa del Cristo Re era stata dichiarata inagibile a seguito dell’evento sismico del 6 aprile 2009 ed i lavori di consolidamento e restauro, avviati già dopo qualche mese, sono stati necessari per il ripristino dell’agibilità e sono stati eseguiti in tre successivi lotti.

SCHEDA TECNICA DEL LUOGO

Proprietà

Curia Arcivescovile dell’Aquila

Finanziamento

Fondi Vice Commissario Delegato per la Tutela dei Beni Culturali progetto “Una chiesa per Natale” € 195.000,00 + Fondi CIPE 43/2012 € 350.000,00

Avvio del restauro

novembre 2009

Inaugurazione

8 ottobre 2013

Restauro

Restauro condotto dall’Ufficio Vice Commissario Delegato per la Tutela dei Beni Culturali, poi Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo (ora Segretariato regionale MiBAC per l’Abruzzo)

Da visitare nei dintorni

X